PostHeaderIcon Allenamento collettivo boschi Battù 22 maggio 2016

Domenica 22 maggio ore 9.00, allenamento collettivo presso il campo scuola Battù a Lazzate. Tutti sono invitati.

PostHeaderIcon CAMPIONATO REGIONALE TRIAL FAEDO (SO) 8 MAGGIO 2016

TRIAL.  Nella seconda di  regionale  sette podi per il moto club Lazzate.

FAEDO.   Anche nella seconda tappa in Valtellina il moto club Lazzate porta a casa il suo bottino di “guerra” fatto di punti validi per la corsa al titolo individuale in tutte le classi confermando così che il sodalizio guidato dal presidente Donato monti è tra le società più numerose, presenti e vincenti nel campionato lombardo. Nella classifica della TR2 siamo rappresentati nella gara di Faedo in provincia di Sondrio da Riccardo Cattaneo che conquista il 5° posto. Sempre tra i concorrenti della TR2 segnaliamo anche il 9° posto del giovanissimo Mattia Spreafico.  A proposito di giovani il successo arriva per i colori lazzatesi nella categoria TR3/125 dove  c’è la firma del giovane Mattia Savoldelli che la gara valtellinese con 85 errori. La sfilata dei giovani con la casacca del Lazzate continua anche nella categoria TR3 dove segnaliamo il gradino più basso del podio per Marco Pedrinazzi  che fa tredici (penalità) ma non bastano per il successo perché gli esperti Codega e Grossi si accomodano ai primi due posti del podio. Sesta piazza per Andrea Panteghini,  team 3D e 14° del debuttante nel regionale di Marco Fasanini. In categoria TR4 il migliore dei nostri è Diego Acquistapace  che ottiene un importante e significativo 2° posto  che serve per ricaricare il morale. Peccato purtroppo per Davide Frigerio che chiude oltre la zona punti ma ormai il pilota è pronto a entrare nel lotto dei migliori basta solo avere ancora un po di pazienza. Un solo pilota ci rappresenta nella categoria TR4 Over è Gianpietro Fistolera che chiude la sua fatica all’undicesimo posto. Passiamo a vedere le classifiche della categoria TR5 dove anche qui c’è un secondo posto importante è quello di Agostino Tavaglione tra i pochi a gareggiare con una moto a 4T   per lui solo due errori nelle otto prove ripetute per ogni uno dei tre giri. Scendiamo nelle posizioni restando nella top ten dove al 7° posto incontriamo Giuseppe Noris , mentre all’ottavo posto c’è un socio storico del Rezia Trial la sezione valtellinese del Mc Lazzate. E’ Giovanni Giudici  che totalizza 16 errori uno in più di Noris. In questa categoria (TR5) la più numerosa abbiamo altri quattro trialisti del club di Lazzate sono : Moreno Balbiani 21°, Alessio Bonetti 22°, Simone Svoldelli 23° e Andrea Azzi 24°. Ricca di giovanissimi della categoria Juniores con i colori del Mc Lazzate che da sempre segue con interesse la linea verde dei trialisti così dopo il successo nell’italiano il giovane Cristian Bassi   replica anche nel regionale vincendo la categoria Junior “C” mentre per Fabio Scaccabarozzi  arriva la terza piazza seguono nell’ordine Paolo Ruffoni  4° e Mirko Pedretti 5° . L’ultimo podio in ordine cronologico per il Mc Lazzate arriva grazie a Luca Ruffoni che nella categoria Juniores “B” è terzo.

Ufficio Stampa Moto club Lazzate

 

PostHeaderIcon Allenamento collettivo

Si comunica che causa maltempo l’allenamento collettivo serale di giovedì 12 maggio viene annullato. Prossimo allenamento, domenica 22 maggio alle ore 9.00.

PostHeaderIcon Campionato Italiano Trial Garessio 1 maggio 2016

Lazzate, 4 maggio 2016

Anche a Garessio trialisti del Mc Lazzate tra i protagonisti
LAZZATE. Dopo una pausa di quindici giorni è tornato il campionato italiano di trial e con questo ecco tornare a essere protagonisti anche a Garessio in provincia di Cuneo i piloti del moto club Lazzate. Per la trasferta piemontese si sono visti nel paddock anche il presidente del club motociclistico Donato Monti e il suo vice presidente Tino Moltrasio giunti a Garessio a vedere i ragazzi del Lazzate presenti nelle varie categorie. Se nella TR1 l’egemonia è firmata dal sei volte campione italiano Matteo Grattarola, che vince anche a Garessio dopo il successo di Spoleto, i trialisti lazzatesi ottengono degli importanti piazzamenti nella categoria più importante. Il migliore è ancora una volta Luca Petrella, il diciassettenne chiude in progressione la gara fermandosi al quinto posto con 70 penalità. Risponde bene anche Francesco Cabrini che fa una gara accorta e le 73 penalità lo confermano al sesto posto. Ma il Lazzate in questa categoria ha con se la “linea verde” infatti oltre a Petrella e Cabrini in classifica ci sono anche Giacomo Saleri 8° e Pietro Fioletti 9°. Passando alla categoria TR2 che paragonata al calcio è considerata la serie “B” il club di Lazzate schiera tre piloti Marco Fioletti il il migliore in settima posizione poi arrivano Riccardo Cattaneo che chiude le trenta zone al decimo posto e il giovanissimo Mattia Spreafico undicesimo posto. Vittoria sfiorata o solo rimandata per Michele Andreoli nella categoria TR3 dove il ritardo dal vincitore Raffaele Pizzini è di una sola lunghezza. Ma Andreoli è ormai maturo per portare al Lazzate il primo sigillo tricolore 2016. In molti dovranno fare i conti con lui per la corsa al titolo di categoria. Al centro della classifica troviamo Andrea Panteghini che si accontenta del 15° posto, mentre per Marco Andreoli arriva lo “smacco” di non aver centrato con il 20° posto la zona punti. Marco Fasanini . giovane pilota che arriva dalla categoria Juniores deve ancora far esperienza e si ferma al 27° posto. Con i colori del club di Lazzate nella classe TR3 /125 segnaliamo la presenza di Matteo Savoldelli che a Garessio chiude con un buon quinto posto.Il grande risultato della giornata arriva con il giovanissimo Cristian Bassi che vince nella categoria Junior C, mentre Mirko Pedretti si classifica al 10° posto sempre nella stessa categoria.
Da Garessio il moto club Lazzate se ne torna con un bagaglio importante di risultati ma anche di riflessioni perché i ragazzi del presidente Monti possono sicuramente far meglio , ma per ora devono solo carburare un po di più poi gli obiettivi preposti saranno alla portata dei trialisti lazzatesi.
Ufficio Stampa Moto club Lazzate

PostHeaderIcon Coppa Italia Trialbike 15 maggio 2016

Trial bike-15 maggio

PostHeaderIcon CAMPIONATO ITALIANO TRIAL 18 APRILE 2016

 

SPOLETO. E’ cominciato in Umbria come lo scorso anno il campionato italiano trial e la località scelta è stata quella di Spoleto fantastico borgo medioevale patrimonio dell’Unesco. Così al via della prima prova si sono presentati 107 concorrenti divisi nelle categorie di appartenenza. Per molti questa prima sfida tricolore è servita anche per presentarsi con la nuova moto e tra questi anche qualche pilota del nostro  moto club il Lazzate. Così ecco l’esordio di Riccardo Cattaneo con la Vertigo, Marco Fioletti in sella alla Sherco , e   Luca Petrella con la Trs. Novità a parte la gara organizzata dall’espertissimo moto club Spoleto è stata una bella sfida dove  anche nella centralissima piazza Garibaldi è stata allestita una prova spettacolo di carattere indoor dove moti abitanti o  turisti curiosi di passaggio si sono soffermati a vedere le evoluzione dei trialisti. Come sempre sono le classifiche  che alla fine appagano i palati e così da Spoleto il moto club Lazzate se ne torna con dei buoni risultati che vanno letti anche con obiettività anche perché per molti questa è stata la prima vera sfida stagionale. Ma andiamo con ordine partendo dalla categoria più importante la TR1. Successo quasi scontato per il campione italiano Matteo Grattarola che non dimentichiamo ha corso anni fa anche per noi prima di passare alle Fiamme Oro. Questa volta il migliore dei lazzatesi nella categoria più prestigiosa è risultato il debuttante Luca Petrella che chiude a Spoleto al quinto posto. Ma alla fine il risultato è bugiardo perché il lecchese della Trs  avrebbe potuto lottare per il podio, il gradino più basso, ma sempre per il podio. Un secondo giro tutto da dimenticare per Petrella Jr. che regala agli avversari una manciata di punti che gli fanno perdere la volata per il terzo posto. Il lecchese chiude con 75 errori totali . Sempre nella TR1 eravamo rappresentati da altri tre piloti due con moto  Beta  ,  Giacomo Saleri , Francesco Cabrini e Pietro Fioletti.  I tre giovani chiudono rispettivamente al 7° posto con Saleri e 8° con Cabrini ma nella volata finale dopo che il bresciano aveva ottenuto punteggi più bassi del rivale orobico c’è tra i due un inversione di rotta ma  a Cabrini non riesce il sorpasso in volata. Giornata decisamente no per Pietro Fioletti costretto al ritiro tra il primo e il secondo giro per un problema fisico. Nella categoria TR2 il club motociclistico di Lazzate si affida  a Marco Fioletti a Riccardo Cattaneo e a Mattia Spreafico. A fine gara il meglio piazzato dei piloti di Lazzate è  Fioletti Jr. che si accomoda al nono posto con Cattaneo che chiude la top-ten cioè il 10° posto. Una menzione va sicuramente al giovane lecchese soli 15 anni, per Mattia Spreafico 12° con la Sherco . Piace sempre di più per la sua regolarità Michele Andreoli (Scorpa) che nella categoria TR3 termina la gara con un ottimo quanto significativo quarto posto. In zona punti chiudono anche Andrea Panteghini (Beta) in decima posizione e Marco Andreoli (Scorpa) che è il papà di Michele che al traguardo è undicesimo. Anche per gli Andreoli questa è una bella storia di sport che vede opposti nella stessa categoria la TR3 con lo stesso marchio motociclistico la Scorpa e con lo stesso club il Lazzate, padre e figlio, dove nonostante tutto l’età conta ancor più dell’esperienza e i risultati parlano chiaro. Chiudiamo questo giro tricolore a Spoleto con la classe TR3/125 dove anche tra i giovani la promozione del Mc Lazzate è presente grazie a Matteo Savoldelli (Beta) che al traguardo è 4°. Prossima tappa del campionato italiano a Garessio il primo maggio nella festa dei lavoratori.

Ufficio Stampa                                                                                             Moto club Lazzate

Campo Trial di notte
Novità 2015: accedi al menu Campo Scuola Trial e vai a fondo pagina!