Archivio di aprile 2016

PostHeaderIcon CAMPIONATO ITALIANO TRIAL 18 APRILE 2016

 

SPOLETO. E’ cominciato in Umbria come lo scorso anno il campionato italiano trial e la località scelta è stata quella di Spoleto fantastico borgo medioevale patrimonio dell’Unesco. Così al via della prima prova si sono presentati 107 concorrenti divisi nelle categorie di appartenenza. Per molti questa prima sfida tricolore è servita anche per presentarsi con la nuova moto e tra questi anche qualche pilota del nostro  moto club il Lazzate. Così ecco l’esordio di Riccardo Cattaneo con la Vertigo, Marco Fioletti in sella alla Sherco , e   Luca Petrella con la Trs. Novità a parte la gara organizzata dall’espertissimo moto club Spoleto è stata una bella sfida dove  anche nella centralissima piazza Garibaldi è stata allestita una prova spettacolo di carattere indoor dove moti abitanti o  turisti curiosi di passaggio si sono soffermati a vedere le evoluzione dei trialisti. Come sempre sono le classifiche  che alla fine appagano i palati e così da Spoleto il moto club Lazzate se ne torna con dei buoni risultati che vanno letti anche con obiettività anche perché per molti questa è stata la prima vera sfida stagionale. Ma andiamo con ordine partendo dalla categoria più importante la TR1. Successo quasi scontato per il campione italiano Matteo Grattarola che non dimentichiamo ha corso anni fa anche per noi prima di passare alle Fiamme Oro. Questa volta il migliore dei lazzatesi nella categoria più prestigiosa è risultato il debuttante Luca Petrella che chiude a Spoleto al quinto posto. Ma alla fine il risultato è bugiardo perché il lecchese della Trs  avrebbe potuto lottare per il podio, il gradino più basso, ma sempre per il podio. Un secondo giro tutto da dimenticare per Petrella Jr. che regala agli avversari una manciata di punti che gli fanno perdere la volata per il terzo posto. Il lecchese chiude con 75 errori totali . Sempre nella TR1 eravamo rappresentati da altri tre piloti due con moto  Beta  ,  Giacomo Saleri , Francesco Cabrini e Pietro Fioletti.  I tre giovani chiudono rispettivamente al 7° posto con Saleri e 8° con Cabrini ma nella volata finale dopo che il bresciano aveva ottenuto punteggi più bassi del rivale orobico c’è tra i due un inversione di rotta ma  a Cabrini non riesce il sorpasso in volata. Giornata decisamente no per Pietro Fioletti costretto al ritiro tra il primo e il secondo giro per un problema fisico. Nella categoria TR2 il club motociclistico di Lazzate si affida  a Marco Fioletti a Riccardo Cattaneo e a Mattia Spreafico. A fine gara il meglio piazzato dei piloti di Lazzate è  Fioletti Jr. che si accomoda al nono posto con Cattaneo che chiude la top-ten cioè il 10° posto. Una menzione va sicuramente al giovane lecchese soli 15 anni, per Mattia Spreafico 12° con la Sherco . Piace sempre di più per la sua regolarità Michele Andreoli (Scorpa) che nella categoria TR3 termina la gara con un ottimo quanto significativo quarto posto. In zona punti chiudono anche Andrea Panteghini (Beta) in decima posizione e Marco Andreoli (Scorpa) che è il papà di Michele che al traguardo è undicesimo. Anche per gli Andreoli questa è una bella storia di sport che vede opposti nella stessa categoria la TR3 con lo stesso marchio motociclistico la Scorpa e con lo stesso club il Lazzate, padre e figlio, dove nonostante tutto l’età conta ancor più dell’esperienza e i risultati parlano chiaro. Chiudiamo questo giro tricolore a Spoleto con la classe TR3/125 dove anche tra i giovani la promozione del Mc Lazzate è presente grazie a Matteo Savoldelli (Beta) che al traguardo è 4°. Prossima tappa del campionato italiano a Garessio il primo maggio nella festa dei lavoratori.

Ufficio Stampa                                                                                             Moto club Lazzate